Grand Palais

Grand Palais
Indirizzo: 3 Avenue du Général Eisenhower, 75008 Paris

Localizzato vicino agli Champs-Elysées e al Piccolo Palazzo, i 77 000m² del Grand Palais costituisce uno dei luoghi più belli dell'°8 arrondissement e della capitale. Ospita regolarmente i più prestigiosi saloni ed esposizioni di Parigi, i piani di quello che chiamiamo "Grand Palais delle Belle Arti" fu costruito nel 1897 di modo che tutto fosse pronto per l'esposizione universale prevista dal 15 aprile al 12 novembre 1900.

Un Momento Pianificato A 6 Mani

Nel 1896, fu lanciato un concorso aperto a tutti gli architetti del paese: colui che avrà le migliori idee per il progetto del futuro Grand Palais si vedrà asegnato il prestigioso compito di dirigerne la costruzione. Dopo le prove e i dibattiti tra i membri della "giuria", gli architetti Henri Deglane, Alberto Louvet, Alberto-Félix-Théophile Thomas e Charles Girault furono tutti e quattro scelti. Realizzano allora una sintesi delle loro proposte rispettive e si misero d'accordo per costruire il palazzo. Sul frontone dell'ala ovest, si può leggere che il monumento è" dedicato dalla Repubblica alla gloria dell'arte francese". La vocazione del luogo consiste dunque ad accogliere le più grandi manifestazioni artistiche ufficiali della capitale.

Il Grand Palais è uno degli insiemi architettonici più grandi costituito dal ponte Alexandre III, il viale Winston Churchill - che collega gli Invalidi agli Champs-Elysées - il Grande ed il Piccolo Palazzo. Installando il Grande Palazzo nel cuore del quartiere presidenziale, la Terza Repubblica lancia un messaggio forte e chiaro: l'edificio illustre ha lo sfavillio intellettuale e culturale dell'esagono. Fin dal 1901, il Grande Palazzo ospita i più grandi saloni artistici e numerose altre manifestazioni sportive e mondane. È per il concorso ippico, organizzato nel Grande Palazzo a partire dal 1901, che il monumento fu dotato di una navata e di una pista sabbiata. Da aprile 1901 al 1957, il concorso ippico, prove di velocità e salti di ostacoli, fu un momento molto atteso della vita parigina dell'epoca.

Dai Grandi Saloni Alle Manifestazioni Popolari

I saloni dedicati alle belle arti conoscono il loro apogeo e grandi affluenze all'epoca dei primi trenta anni di apertura del palazzo. Questi eventi furono considerati tuttavia da molti come l'espressione di un legame crescente tra la élite borghese e il " grande pubblico" al quale si vietava l'accesso all'arte. Dopo la Prima Guerra Mondiale, le manifestazioni artistiche parigine ed elitarie perdono progressivamente il loro prestigio di un modo considerevole con l'inaugurazione del Palazzo della Scoperta nel 1937 in occasione dell'esposizione universale.

Il Palazzo della Scoperta è installato nell'ala ovest del Grande Palazzo, e è stato concepito all'origine come unluogo per le esposizioni temporanee.

Nel 1947, il Grand Palais perse totalmente la sua funzione originaria di Palazzo delle Belle Arti. Oggi, il Grande Palazzo accoglie ogni anno più di 2 milioni di visitatori e 40 avvenimenti.


Scopri Parigi